Leone Nano Posts

Leone Nano

Leone Nano

Leone Nano, è un progetto, un’idea, una filosofia che trova le sue radici nel 2008.
La volontà era quella di creare un gruppo affiatato di professionisti, con competenze differenti ma integrate, da potere promuovere la cultura attraverso la didattica, gli atelier e la formazione. Dopo un primo esperimento, toccai con mano che i tempi non erano ancora maturi per dare vita e forma al progetto in modo incisivo. E così Leone Nano è andato in letargo dopo una piccola passeggiata. Il letargo è finito nel 2013, quando, il primo giorno di primavera, con alcuni amici e colleghi, con cui condivido una passione educativa all’interno di un percorso artistico-narrativo, abbiamo risvegliamo il Leone.
Leone Nano vuole essere un grande contenitore, uno spazio dove coltivare e far nascere idee, progettualità nuove, concretizzare i saperi e dargli una forma. 
Una piccola fucina dove si forgiano gli strumenti per affrontare in modo creativo la quotidianità, un gruppo per crescere insieme e condividere un percorso di ricerca.
Un nome bizzarro che ha origini antiche: pochi sanno che in Africa, il camaleonte è chiamato Leone Nano (ma che è anche una costellazione del cielo australe).
È un animale affascinate, capace di cambiare colore, mimetizzarsi, adattarsi alle situazioni… è anche uno dei pochi animali con la visione bioculare; in contemporanea riesce a guardare con un occhio indietro (al passato e al presente) e un occhio avanti (rivolto al futuro).

Leone Nano è formato da liberi professionisti, ognuno con la sua propria specificità e particolarità che, con il loro meticoloso lavoro, coprono tutto il territorio nazionale organizzando: eventi, corsi di formazione, progetti nelle scuole.
Chi entra nel gruppo, garantisce un percorso di formazione permanente, per la propria crescita sia personale che professionale.
Leone Nano collabora e tesse progetti con artisti, scrittori, illustratori, musicisti fra i quali: Gek Tessaro e Lella Marazzini, Giusi Quarenghi, Alessandro Sanna (che come buon auspicio ha disegnato e regalato il logo che ci contraddistingue).
Per Leone Nano, dopo aver dato vita al progetto e averlo visto camminare con le proprie gambe, ricopre la carica di Direttore Artistico Progettuale.