Progetti Scuola Posts

Progetti scuola

Progetti scuola

Il lavoro nelle scuole, che inizia dal nido per articolarsi fino all’Università, sono momenti privilegiati per entrare in contatto con i bambini/ragazzi e il mondo delle loro relazioni.
Vengono offerti dei percorsi plurisensoriali dove il bambino/ragazzo viene accompagnato alla scoperta, dove viene solleticata la sua curiosità, dove viene offerto uno spazio dove si fanno esperienze (esperienza di sé, di gruppo), si esplorano materiali e si esplora il proprio mondo interno, i propri sensi in una dimensione di gruppo, dove il dialogo, l’integrazione è mediata dal fare insieme, mettendo ognuno una parte di sé, la propria parte creativa.
Non esiste lo sbaglio, il timore di non essere bravo, di non sapere fare, ma la dimensione e la curiosità della scoperta, del coinvolgersi, dell’esplorare oltre il noto, l’abituale, lo stereotipo, arricchendosi nella scoperta personale e collettiva  condivisa.
Chi partecipa sperimenterà, all’interno del percorso, il potenziale creativo di cui è portatore, un tesoro/capitale da investire, fare emergere, portare alla vista, valorizzare anziché perderlo, mortificarlo, tenerlo nascosto depauperando il bambino/ragazzo delle sue potenzialità creative necessarie anche per affrontare la quotidianità.
Durante il percorso si seguono le intuizioni che scaturiscono da chi partecipa, non perdendo nessuna occasione di ampliamento o di uscita dall’argomento, nella convinzione che “tutto è connesso” e che cultura è proprio quella che Bateson definisce la “struttura che connette i saperi”.

I progetti scuola intendono integrarsi con il programma curricolare ed essere l’inizio di un percorso di ricerca-azione che ogni singola classe potrà autonomamente proseguire. Ogni percorso, viene progettato insieme ai docenti, in base all’età dei bambini e dei ragazzi e delle esigenze/bisogni emersi nel gruppo classe. I temi concordati si trasformeranno in narr-azioni emotive, tattili, sensoriali e in percorsi laboratoriali tra parole, colori, ambienti, saperi e sapori.

La narrazione viene utilizzata come elemento conduttore che tesse la trama per:
RACCONTI DI PAROLE
La narrazione orale per raccontare e raccontar-si prima di iniziare la grande avventura degli atelier fra mani, testa e cuore;
RACCONTI DI COLORE (atelier con materiali grafico pittorico)
Spunti per sperimentare i colori e tradurre le emozioni in esperienze tattili, cromatiche, sensoriali, sonore;
RACCONTI DI TERRA (atelier ceramici ispirati alla metodologia di Bruno Munari)
La scoperta di tecniche ceramiche attraverso giochi di manipolazione della terra (o altri materiali plastici) per esplorare le proprie sensorialità;
RACCONTI DEL GUSTO (atelier fra gusto e sapori)
L’elemento narrativo è il trampolino per scoprire il cibo, manipolarlo; “gustare” con il corpo tracce grafiche, visive, olfattive.

Tessere i Saperi… Tessiture d’Arte 2016

Tessere i Saperi… Tessiture d’Arte 2016

Finito ogni progetto, arriva il tempo dei bilanci.

Le Tessiture d’Arte sono giunte quest’anno alla loro quinta edizione e, di anno in anno, sono state sempre migliorate e perfezionate grazie ad un articolato lavoro di equipe.

L’iniziativa è stata resa possibile dallo Shopping Center La Filanda che, oltre a mettere a disposizione il locale trasformandolo in Spazio Creativo, ha finanziato interamente il progetto “Tessiture d’Arte” regalando questa opportunità alle scuole del territorio.

Le “Tessiture d’Arte” si collocano all’interno di un progetto molto più ampio “La Cultura Prende posto” – progetto integrato al territorio per riaccendere il desiderio dell’incontro”, che è stato presentato lo scorso novembre a Rimini al 10° Convegno Internazionale del Centro Studi Erickson “La Qualità dell’Integrazione Scolastica e Sociale”, il cui Comitato Scientifico lo ha riconosciuto come esempio innovativo di buona prassi per l’integrazione e l’inclusione scolastica sociale, chiarezza dell’elaborato e delle finalità raggiunte, replicabilità dell’esperienza in altri contesti.

Ogni anno Shopping Center La Filanda promuove le attività creative/didattiche all’interno delle scuole del territorio faentino, sostenendo parte della spesa, offrendo così i laboratori per le scuole e a scuola ad una tariffa agevolata.

Sono 11 le classi che quest’anno hanno potuto accedere alle “Tessiture d’Arte” partecipando al bando di selezione.

Le 11 sezioni hanno potuto scegliere l’attività laboratoriale tra quelle in catalogo e ogni laboratorio è stato poi adattato alla differenti fasce d’età.

Qualcuno si potrebbe chiedere: perché proprio “Tessiture d’Arte”?

Questo nome vuole richiamare parte dell’identità storico culturale del territorio. Il Supermercato “La Filanda”, prima di diventare Shopping Center, era ubicato in un luogo sede di filatoi. Si filava e si tesseva.

Da questa forte identità nasce l’idea di riprenderla e trasformarla in un percorso progettuale.

Non a caso questo progetto si svolge alla fine dell’anno scolastico, durante il quale raccogliamo idee, spunti sulle tematiche calde da affrontare e poi, in queste 11 giornate, sviluppiamo alcune tematiche fra quelle emerse collegandole ad albi illustrati.

La volontà è proprio quella di tessere, costruire, mettere in fila pensieri, stimolarli anche in maniera critica, in modo che lo spazio creativo diventi una palestra dove provare, sperimentare, dare una forma ai pensieri e confrontarsi con quelli.

L’importante per noi è il processo che si innesca, non tanto il risultato finale, anche se ogni creazione diventa una piccola opera d’arte da godere anche esteticamente.

Le “Tessiture d’Arte” diventano dunque un’opportunità per i bambini che, all’interno dello spazio creativo, trovano un luogo dove non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma semplicemente si condivide e si sperimenta. Si mettono in fila i pensieri e i saperi di un anno intero, proprio come l’arte di tessere che dà forma a tanti fili (in questo caso i saperi), gli dà un senso, una forma , una unione, perché anche per i saperi dovrebbe essere così: saperi fluidi, non chiusi in compartimenti stagni, ma che si alimentano l’uno con l’altro.

È stata dunque un’opportunità per 250 bambini di scuola dell’Infanzia e Primaria del territorio faentino, che sono usciti da scuola e, a piedi, accompagnati da alcuni genitori ed insegnanti, hanno percorso le strade della città manfreda per venire a tessere i loro saperi.

È stato un momento privilegiato per potere incontrare le insegnati, condividere e scambiare pensieri, un momento importante perché anche i genitori sono stati attenti partecipanti e, soprattutto, “adulti” che si sono stupiti e incuriositi nel vedere il foglio bianco trasformato e nell’ascoltare i pensieri profondi tessuti fra forme e colori.

A questo punto non resta che ringraziare Shopping Center La Filanda (dai direttori ai vigilanti), le scuole, i bambini, le insegnanti e i genitori.

 

Progetto, atelier e coordinamento a cura di Anna Maria Taroni

Tessiture d’Arte

Tessiture d’Arte

Anche quest’anno, Shopping Center La Filanda in collaborazione con Anna Maria Taroni, lancia il bando per il progetto “TESSITURE D’ARTE”.

Il grande progetto dedicato alle scuole consiste nell’assegnazione di n. 11 laboratori completamente gratuiti per le scuole del territorio faentino, che si svolgeranno nello spazio atelier (ex profumeria) all’interno dello Shopping Center “La Filanda” di Faenza.

Al bando possono accedere scuole di ogni ordine e grado (dall’ultimo anno della materna in poi) della Zona di Faenza (comprese le sedi decentrate di Reda e Granarolo).

Le scuole potranno prenotare le attività laboratoriali, inviando il modulo d’iscrizione debitamente compilato in ogni sua parte, direttamente alla Segreteria a partire dalle ore 13.00 di LUNEDI’ 14 MARZO 2016, esclusivamente via e-mail.

La mail a cui inviare il modulo d’iscrizione è: annamaria@annamariataroni.it

Le iscrizioni verranno prese in ordine di arrivo e a iscrizione ricevuta sarete ricontattati, non saranno tenute in considerazione iscrizioni pervenute in modalità differenti da quelle sopra indicate.

 

Clicca su “Circolare scuole” per scaricare il bando completo, i laboratori e il modulo d’iscrizione:

TESSITURE D_ARTE- circolare scuole2016