SenSInViaggio Posts

Parco dei Mostri – Bomarzo – Sensinviaggio

Parco dei Mostri – Bomarzo – Sensinviaggio

Sabato 8 e Domenica 9 Giugno 2019, al via la due giorni conclusiva della terza edizione di Sensinviaggio al Parco dei Mostri di Bomarzo, un luogo incantato in grado di affascinare grandi e piccini!

Programma di viaggio:

Sabato 8 Giugno 2019: Ritrovo dei partecipanti – ore 14.00 a Imola (parcheggio Rirò via Selice), ore 14.15 a Castel Bolognese (davanti al Consorzio Agrario), ore 14.25 a Faenza (Piazzale Pancrazi), ore 14.55 a Forlì (Punto Bus) e partenza per raggiungere Bomarzo con arrivo alle 18.30 circa. Sistemazione nelle camere riservate in hotel 3 stelle a Soriano nel Cimino e cena nel ristorante dell’hotel. Dopo cena, alle 21.00 circa, si farà una breve e rilassante passeggiata nel paesino di Bomarzo. Al termine della passeggiata, rientro in hotel e pernottamento.

Domenica 9 giugno 2019: Dopo la prima colazione in hotel, ore 09.30 partenza in pullman per raggiungere Bomarzo. Ore 10.00-11.30 ingresso e visita guidata al Parco dei Mostri di Bomarzo. La visita al Sacro Bosco o Villa delle Meraviglie di Bomarzo sarà un’esaltazione dei 5 sensi immersi nella natura di questo parco, che si estende su una superficie di circa 3 ettari, in una foresta di conifere e latifoglie. Al suo interno trovano posto un gran numero di sculture risalenti al XVI secolo, di varia grandezza, ritraenti animali mitologici, divinità, mostri, ma anche edifici che riprendono il mondo classico e/o annullano le regole prospettiche o estetiche, allo scopo di confondere il visitatore. Le sculture sono state realizzate in basalto, materiale disponibile in quantità massicce in loco; molte attrazioni sono contrassegnate da iscrizioni enigmatiche e misteriose, sopravvissute purtroppo in piccola parte Pier Francesco Orsini, il principe che volle realizzare nel 1547 il parco commissionando all’architetto e antiquario Pirro Ligorio, volle semplicemente dotarsi di un luogo incantato per il piacere altrui o personale!
Tempo a disposizione da trascorrere liberamente nel parco. Pranzo libero nel bar o nel ristorante del parco. Ore 14.00 laboratorio a cura dell’accompagnatrice e arte-terapeuta Anna Maria Taroni. Ore 16.00/16.30 partenza in pullman per il rientro con arrivo ai luoghi di partenza in serata.

 

Programma dettagliato: SIV FINALE Parco dei mostri di Bomarzo 8-9 giugno 2019

 

Info e prenotazioni:

Viaggi Erbacci

Tel. 0546/26777 – e-mail: turismo@viaggierbacci.it

Corso Mazzini, 23 – Faenza (RA)

Villa Reale Marlia – Giornata dell’Olfatto – Sensinviaggio

Villa Reale Marlia – Giornata dell’Olfatto – Sensinviaggio

 

Domenica 12 Maggio 2019, il Progetto Sensinviaggio ci condurrà alla Villa Reale di Marlia per la giornata dedicata all’olfatto.

Programma di viaggio:
Ritrovo dei partecipanti: ore 07.30 a Forlì (Punto Bus), ore 08.00 a Faenza (Piazzale Pancrazi), ore 08.10 a Castel Bolognese (davanti al Consorzio Agrario), ore 08.25 a Imola (parcheggio Rirò via Selice) e partenza per raggiungere Marlia con arrivo alle 11.30 circa.

All’arrivo, ingresso al parco di Villa Reale accompagnati dall’esperta e ideatrice del percorso olfattivo. La Villa Reale di Marlia è considerata una tra le più importanti dimore storiche d’Italia. Nel XIX secolo è stata residenza di Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone
e Principessa di Lucca. A soli 8 km dal centro storico di Lucca, la proprietà si estende su una superficie di 16 ettari e annovera numerosi raffinati giardini, vere rarità botaniche e imponenti palazzi offrendo così un ventaglio di sorprendenti punti di interesse all’interno del parco. Nel 2015 sono cominciati importantissimi lavori di restauro da parte dei nuovi proprietari, i quali essendosi innamorati del complesso, hanno deciso di accettare la sfida di riportare la Villa Reale di Marlia al suo antico splendore. La visita al parco regala la sorpresa di immergersi in una moltitudine di sentieri, viali e giardini in una combinazione di suggestiva bellezza tra passato e presente.
Dal 2018 è stata introdotta una novità: la possibilità di far conoscere il parco attraverso l’olfatto. Ebbene sì, Villa Reale si apre ad un turismo più esperienziale che permetterà un dialogo utilizzando il potere dei profumi per farsi trasportare nel tempo e trasformare l’esperienza olfattiva in un’informazione storica. Ore 13.30 possibilità di pranzare al sacco oppure di usufruire del bar all’interno di Villa
Reale, oppure di un ristorante all’esterno della struttura. Al termine del pranzo, nel pomeriggio si svolgerà una caccia al tesoro botanica!
Ore 16.00 partenza in pullman per il rientro con arrivo in serata.

La giornata sarà accompagnata dai laboratori di Anna Maria Taroni – Arteterapeuta

 

PROGRAMMA COMPLETO: SIV L’OLFATTO Villa Reale a Marlia 12 maggio 2019

 

Info e prenotazioni:

Viaggi Erbacci

C.so Mazzini, 23 – Faenza (RA)

Tel. 0546 26777 – turismo@viaggierbacci.it

 

La Scarzuola – Giornata della Vista – SenSInViaggio

La Scarzuola – Giornata della Vista – SenSInViaggio

Domenica 07 aprile 2019 per la giornata dedicata alla VISTA, con il progetto Sensinviaggio andremo a visitare uno dei luoghi meno conosciuti ma più belli di tutta l’Umbria: la Scarzuola.

Questa costruzione surreale voluta dall’architetto Tomaso Buzzi è una vera e propria gioia per gli occhi!

Programma di viaggio:
Ritrovo dei partecipanti: ore 07.35 a Imola (parcheggio Rirò via Selice), ore 07.50 a Castel Bolognese (davanti al Consorzio Agrario), ore 08.00 a Faenza (Piazzale Pancrazi), ore 08.30 a Forlì (Punto Bus) e partenza per raggiungere Montegabbione con arrivo alle 12.00 circa.
All’arrivo tempo a disposizione per il pic-nic libero all’aperto. Ore 14.00 circa ingresso e visita guidata alla Scarzuola. Superata l’entrata ci si trova nel giardino di quello che è stato un convento francescano. Pare infatti che proprio nel 1218 San Francesco fece miracolosamente sgorgare una fonte d’acqua da un cespuglio di rose e “scarza” (da qui il nome Scarzuola). Sempre con le foglie di “scarza” venne costruito un riparo e in poco tempo venne eretta una chiesa, successivamente il convento dove trovarono alloggio i Frati Minori che portarono avanti il luogo fino al Settecento. Il convento venne poi acquisito da una famiglia nobile della zona fino a quando non venne poi abbandonato, data la
posizione isolata e il nuovo ritmo di vita che la società imponeva. Negli anni del dopoguerra fu infine acquistata dall’architetto e designer milanese Tomaso Buzzi, che restaurò in modo sorprendente il convento e che scelse la campagna sottostante per erigere il suo monumento alla follia teatrale. Nel 1956 l’architetto milanese Tommaso Buzzi decise di acquistare il terreno adiacente al convento; inizialmente non aveva un progetto ben definito e dopo alcuni anni avviò la costruzione in gran segreto della sua “città ideale”. La Scarzuola è composta da sette teatri, sette rappresentazioni sceniche e sette monumenti: Colosseo, Partenone, Pantheon, Arco di Trionfo, Piramide, Torre campanaria, Tempio di Vesta. La città ideale di Buzzi rappresenta un capolavoro di pietra che prende ispirazione dal Parco dei Mostri di Bomarzo, il Vittoriale di D’Annunzio, fino a comprendere i visionari effetti ottici elaborati da Escher. Ore 16.30 partenza in pullman per il rientro con arrivo in serata.

Programma dettagliato: SIV LA VISTA Scarzuola a Montegabbione 7 aprile 2019

 

Info e prenotazioni:

Viaggi Erbacci

Corso Mazzini, 23

Tel. 0546/26777

e-mail: turismo@viaggierbacci.it

Parco del Taro – Giornata dell’Udito – Sensinviaggio

Parco del Taro – Giornata dell’Udito – Sensinviaggio

Domenica 03 marzo 2019 per la giornata dedicata all’udito, con il progetto Sensinviaggio, andremo in provincia di Parma alla scoperta della biodiversità del Parco fluviale regionale del Taro.

Programma di viaggio:
Ritrovo dei partecipanti: ore 06.30 a Forlì (Punto Bus), ore 07.00 a Faenza (Piazzale Pancrazi), ore 07.10 a Castel Bolognese (davanti al Consorzio Agrario), ore 07.25 a Imola (parcheggio Rirò via Selice). Partenza per raggiungere Collecchio con arrivo alle 10.30 circa.
Nella mattinata ci sarà la visita sensoriale presso il sentiero di Oppiano in località Gaiano di Collecchio, che si snoda tra boschi e prati. Ci sarà la possibilità di arrivare a piedi da Gaiano alla Corte di Giarola lungo un suggestivo sentiero ai lati del canale Naviglio, tra i boschi ripariali.
Il Parco del Taro tutela il tratto di fiume tra Fornovo e Pontetaro ed ha un’estensione di circa 2000 ettari. Da anni l’Ente sta operando per salvaguardare questo importante corridoio naturale in cui convivono luoghi ad elevata naturalità, aree agricole e altre profondamente modificate dall’uomo. Area protetta di grande importanza come rotta di migrazione e sito di nidificazione di diverse specie di uccelli, rappresenta un luogo ideale per il turismo verde.
Ore 12.30/13.00 possibilità di pranzare al sacco sotto uno degli ampi porticati della Corte di Giarola, dotato di panche e tavoli in legno. In alternativa la domenica è solitamente attivo anche un bar/ristorante in loco.
Nel pomeriggio, ore 14.00 circa ci sarà la caccia al tesoro sensoriale tra storia e natura, tra la Corte di Giarola e il sentiero che dalla Corte conduce al fiume.Ore 16.30 partenza in pullman per il rientro con arrivo in serata.

Ogni giornata ed esperienza sarà arricchita dai laboratori e dalle attività di Anna Maria Taroni – Arteterapeuta

Programma completo della giornata: SIV L’UDITO Parco del Taro 3 marzo 2019

Info e prenotazioni:

Viaggi Erbacci – C.so Mazzini, 23 – Faenza (RA)

Tel. 0546 26777 – e-mail: turismo@viaggierbacci.it

Museo Canova – Giornata del Tatto – SenSInViaggio

Museo Canova – Giornata del Tatto – SenSInViaggio

Domenica 10 febbraio 2019 per la giornata del tatto, visiteremo a Possagno il Museo Antonio Canova.

Conosceremo ed entreremo in contatto con i materiali usati dal famoso scultore attraverso il laboratorio didattico “Tra gesso e argilla, il calco”.


Programma di viaggio:
Ritrovo dei partecipanti: ore 08.00 a Forlì (Punto Bus), ore 08.30 a Faenza (Piazzale Pancrazi), ore 08.40 a Castel Bolognese (davanti al Consorzio Agrario), ore 08.55 a Imola (parcheggio Rirò via Selice) e partenza per raggiungere Possagno con arrivo alle 12.00 circa. Tempo a disposizione per il pranzo libero o pic-nic. Ore 14.00 circa ingresso e visita guidata alla Gypsotheca e al Museo Antonio Canova. La Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno raccolgono la grande eredità storica e artistica del massimo esponente del Neoclassicismo. Nella Gypsotheca sono conservati i modelli originali in gesso delle opere di Antonio Canova, mentre nella Casa Natale trovano posto i dipinti, i disegni e gli abiti dell’artista. Il giardino, il brolo e il parco completano con la biblioteca e l’archivio storico uno spazio unico e originale in cui è nato e ha trovato ispirazione l’illustre scultore. Il tesoro d’arte e di bellezza conservato a Possagno sono un punto di riferimento indispensabile per conoscere l’artista e apprezzare tutti insieme i capolavori creati, modelli da cui sono stati realizzati i marmi commissionati e ora diffusi nei più grandi Musei del Mondo. Ore 15.30 laboratorio didattico “Tra gesso e argilla, il calco”. Il laboratorio consisterà nel costruire un proprio manufatto originale in gesso dopo aver realizzato una stampa o un disegno inciso su una matrice in argilla. Il laboratorio nasce come approfondimento delle problematiche del lavoro dello scultore e delle tecniche e materiali utilizzati. Ore 17.00 partenza in pullman per il rientro con arrivo in serata.

Iscrizioni: fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Ogni giornata ed esperienza sarà arricchita dai laboratori e dalle attività di Anna Maria Taroni, Arte-Terapeuta iscritta al registro professionale italiano Arteterapeuti APIart.

 

SCARICA IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA: SIV IL TATTO Museo Canova a Possagno 10 febbraio 2019

 

Info e prenotazioni:

Viaggi Erbacci, Corso Mazzini, 23 – Faenza (RA)

tel. 0546-26777

turismo@viaggierbacci.it